scarlino-cala-violina-Rubén-PérezCala Violina

Cala Violina si trova a metà strada tra Punta Ala e Follonica ed è senza alcun dubbio la spiaggia più conosciuta dalle Maremma Toscana.

La spiaggia di Cala Violina è conosciuta per la bellezza del suo mare, per la sua posizione, immersa in un’area naturale incontaminata, ma soprattutto per la sua sabbia, costituita da granelli di quarzo che, se sfregati tra loro, emettono un leggerissimo suono che ricorda quello delle corde di un violino… una particolarità che non passa di certo inosservata! Completamente circondata da una rigogliosa macchia mediterranea e bagnata dalle acque turchesi della costa tirrenica, la spiaggia di Cala Violina è una meravigliosa oasi naturale, adatta a chi ama l’immersione totale nella natura. La spiaggia è accessibile esclusivamente a piedi tramite un breve sentiero o via mare.

Cala Violina è compresa nella Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino.

La spiaggia

Composta da granelli di quarzo, la sabbia di Cala Violina è molto rara: se calpestata infatti, emette un leggero suono che ricorda proprio quello di un violino. Questo fenomeno è molto raro e determinato da particolari qualità della sabbia, che non deve essere né troppo levigata né troppo ruvida. Cala Violina condivide questa sua straordinaria particolarità solo con pochissime spiagge in tutto il mondo, Gold Coast in Australia, Eigg Island in Inghilterra, Babadejuka in Brasile e Fort Dauphin in Madagascar. La spiaggia di Cala Violina è una piccola spiaggia.

Le acque di Cala Violina sono straordinariamente limpide e tranquille, ideali per gli amanti dello snorkeling.

La baia è avvolta da una grande pineta che la abbraccia e che la rende protetta una vera e propria oasi naturale.

La spiaggia è libera, non ci sono stabilimenti, ma in estate di solito apre un piccolo chiosco dove poter acquistare panini e bibite.

Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino

La riserva delle Bandite di Scarlino è un’area protetta di circa 9000 ettari che interessa i comuni di Gavorrano, Castiglione della Pescaia, Follonica e Scarlino, in uno dei tratti più belli della costa toscana. La riserva naturale è attraversata da numerosi sentieri, da percorrere a piedi o in MTB, che conducono alle cale più belle della Maremma, Cala Martina, Cala Francese e, ovviamente, Cala Violina.

Come visitare Cala Violina

Vista la particolarità del luogo ma anche la sua vulnerabilità, da qualche anno l’ingresso alla spiaggia è stato regolamentato. Alla spiaggia possono accedere 700 persone al giorno ed è necessario prenotare. Per la prenotazione occorre un contributo di 1 euro. Per i bambini da 1 anno fino a 12 anni non è previsto il versamento del contributo ma solo la prenotazione. Per i bambini da 0 a 12 mesi non sono previsti il versamento del contributo e la prenotazione.

Prenotazioni al https://www.calaviolinascarlino.it/

LA PRENOTAZIONE È POSSIBILE A PARTIRE DA 72 ORE PRIMA

Restano ad accesso libero Cala Martina e Cala Civette, raggiungibili a piedi o in bicicletta attraverso i sentieri dell’area delle Costiere.

Come raggiungere Cala Violina

Dalla strada provinciale 158 Grosseto-Follonica, prendere l’uscita per Pian d’Alma, dopo circa un chilometro di strada non asfaltata si raggiunge un grande parcheggio (a pagamento solamente in estate), sarà necessario parcheggiare qui l’auto e proseguire a piedi. Dal parcheggio parte un sentiero che in circa 25 minuti condurrà alla spiaggia. Il percorso passa attraverso il bosco di macchia mediterranea, con bellissimi scorci sul mare e sulla natura incontaminata di questa parte della Maremma Toscana.

Cosa dicono i viaggiatori