maremma .name

La Costa della Maremma

Talamone

Siamo a Talamone ... appena a sud del Parco della Maremma

Talamone


Qui fece sosta Giuseppe Garibaldi nella rotta che da Genova Quarto lo portò a sbarcare a Marsala.

Lapidi Garibaldine a parte a Talamone si va per vedere la bella Rocca Aldobrandesca ...

Talamone con al centro la Rocca Aldobrandesca

Talamone con al centro la Rocca Aldobrandesca

... e fare una passeggiata nel piccolo porto turistico ...

Talamone Talamone

Il porto turistico di Talamone

Segnaliamo però che a Talamone si trova una delle spiaggie più interessanti della Maremma che si estende dal porto turistico fino al Bengodi ed al promontorio di Talamonaccio.

La spiaggia non è particolarmente ampia ... anzi.

Una stretta spiaggia di sabbia chiara e fine con qualche pietra di riporto, dal fondale basso e quindi perfetta per famiglie con bimbi piccoli.

Su questa spiaggia si pratica la libera senza particolari problemi.

Talamone Talamone

Kitesurf tutto l'anno

Ma la caratteristica principale di questa baia è ... la sua esposizione ai venti da nord che la fanno diventare il luogo ideale per i velesti di ogni genere, specialmente i quelli del kitesurf ... e qui si veleggia tutto l'anno!





La perla di Talamone è (per noi) lo splendido e temibile Dente del Leone sito davanti (il nome non è dato a caso) Bagno delle Donne.

Talamone

Il Bagno delle Donne con di fronte il Dente del leone

Ecco che mentre le donne prendevano il sole ...

... i maschi salivano i circa 14 mt di questo masso e si tuffavano in avanti verso una profonda vasca naturale quasi circolare al centro dello scoglio dal diametro (la vasca) di circa quattro metri.

Da lassù (14 metri) il centro sembra poco più che una ciambella salvagente ... ed occorre fare centro! in quanto ...

Talamone

il Dente del leone

... sbagliare vuol dire morire, ma per lo sguardo di una donna questo ed altro.



Storie di Maremma

Garibaldi aveva bisogno di armi e viveri per la sua spedizione dei Mille.

Era partito da Genova Quarto ed aveva programmato una sosta a Talamone per caricarle.

Ma oltre alle armi aveva bisogno di creare un diversivo alla sua spedizione.

Il 7 maggio 1860 Garibaldi coi suoi Mille uomini attraccò a Talamone.

Comandante del porto di Talamone era il capitano De Labar ... ed era molto perplesso nel consegnargli le armi.

Così solo dopo due giorni in rada e l'interessamento del Colonnello Giorgini Comandante di Orbetello, Garibaldi lasciò Talamone con quanto promesso.

Talamone visto dall'Argentario

Talamone visto dall'Argentario

Ma armi e viveri non bastavano.

A Garibaldi serviva un diversivo e quindi fece partire una colonna, comandata da Zambianchi, verso il confine romano.

Questo avrebbe dovuto far credere che l'obbiettivo di Garibaldi, con un attacco sia da nord e sia da sud, fosse lo Stato Pontificio.

Ritorniamo al povero capitano De Labar.

La storia ci dice che le paure e le perplessità del capitano De Labar erano giustificate.

Il 15 maggio 1860 Vittorio Emanuele II fece arrestare, con una delle accusa più infamanti per un soldato: alto tradimento, sia il Colonnello Giorgini e sia il Capitano De Labar ... roba da corte marziale e plotone di esecuzione.

I due furono trasferiti a Firenze nella prigione della Fortezza da Basso.

La mossa era politica: se le cose fossero andate male la colpa sarebbe ricaduta sui singoli, senza interessare il Regno Sabaudo.

La storia ci insegna che l'impresa dei Mille ebbe successo e quindi i nostri due "eroi" vennero liberati e reintegrati nei ranghi.







Il meteo in Maremma





maremma.name
Tu sei il nostro



visitatore dal 31/07/2010



oggi su acpb sono state viste ... pagine


Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su








Maremma.name è pubblicato con
Licenza Creative Commons

































Cala Violina