maremma .name

Briganti di Maremma

Enrico Stoppa

Enrico Stoppa nacque a Talamone il 18 luglio 1834 da Benedetto e da Marianna Giovannetti preso la tenuta della Banditella.

Qui viveva la sua famiglia composta oltre che dai genitori dal fratello maggiore Cesare e da vari cugini di cui si segnala Berbardino.

La storia criminale di Enrico Stoppa ha inizio nel 1856 quando uccide per derubarlo tal Gaspare Buoncristiani norcino di mestiere.

A questo primo omicidio ne seguiranno altri nove di cui ben tre sono di militari:

  • Michele Nocenti

  • Tombini Marcantonio Adami

  • Luigi Nerbi

  • Marco Fanciulli

  • Zenobi Fanciulli

  • Santi Raglianti

  • Adamo Mugnai

  • Leone Tonietti

Inseguito da tutta la gerdarmeria granducale di Grosseto lo Stoppa nel 1960 scappò non prima di essersi nominato "Generale in Capo delle truppe e macchie di Talamone" ed aver scritto una bella lettera al Prefetto di Grosseto.

La latitanza dello Stoppa finì a Roma il 16 aprile 1862 presso ll'hotel "Tre Re" dove fu arrestato dai gendarmi vaticani.

Estradato a Firenze presso il vecchio carcere delle Murate lo Stoppa preferì lasciarsi morire di inedia pur di non comparire alle udienze dei molti delitti che lo riguardavano.

Era il 16 agosto 1863.





Il meteo in Maremma





maremma.name
Tu sei il nostro



visitatore dal 31/07/2010



oggi su acpb sono state viste ... pagine


Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su








Maremma.name è pubblicato con
Licenza Creative Commons

































Cala Violina