maremma .name

L'Argentario

L'Argentario è abitato fin dall'epoca Etrusca e forse prima, come testimoniano le rovine dell'antica Tèlamon (Talamone) a nord e della romana Cosa a sud sopra la collina che sovrasta Ansedonia.

Poi diventò un possedimento della romana Abbazia delle Tre Fontane ad Aquas Salvias, passò sotto gli Aldobrandeschi - Orsini, i Senesi e, dopo la caduta della Repubblica, sotto gli Spagnoli che vi realizzarono, insieme al Porto Longone dell'Isola d'Elba, "lo Stato dei Presidi".

Porto Ercole - Forte Filippo

Porto Ercole - Forte Filippo

L'Argentario si raggiunge, sia da nord e sia da sud, tramite la SS1 Aurelia.

Morfologicamente l'Argentario è un promontorio collegato con la terraferma da tre istmi di cui i due "esterni" sono detti Tombolo:

- il Tombolo della Feniglia

La Feniglia

Tombolo della Feniglia

- il Tombolo della Giannella

Giannella Giannella

Giannella

- il collegamento con Orbetello

Orbetello

La laguna di Orbetello

Esiste un terzo collegamento "artificiale" ed è la strada, che porta ad Orbetello, che passa sopra la lunga diga eretta dal Granduca Leopoldo II nel 1842.





Qui è il mare a farla da padrone aiutato da una costa frastagliata piena di scogli ed anfratti rocciosi.

Cala Grande

Cala Grande

L'acqua è di un bellismo blu intenso, l'inquinamento (Costa Concordia 2012 permettendo) è assente.

Isola Rossa

Isola Rossa

Per chi non può soggiornare proponiamo di farne il periplo da Porto Santo Stefano a Porto Ercole percorrendo per circa dieci km la strada panoramica.

Sulla destra si potranno vedere numerose torri di avvistamento (qualcuna senese e molte spagnole dell'epoca dello Stato dei Presidi), bellissime cale e cinque isole: Giglio, Giannutri, Argentarola, Rossa ed Isolotto.

Isolotto

Isolotto

Il giro è fondamentalmente (come dice il nome della strada) panoramico in quanto quasi tutte le torri di avvistamento sono di proprietà privata ed in ogni caso difficilmente raggiungibili.

Stessa cosa vale per l'accesso al mare che è veramente difficoltoso ed in alcuni punti anche pericoloso.

Argentarola

Argentarola

Nonostante queste limitazioni il giro è bello e si compie, comprese le soste, in due ore.

La strada è asfaltata fino al bivio dopo la Torre Ciana in direzione di Porto Ercole.

Dal bivio in poi la strada diventa sterrata per circa tre chilometri.





A chi piace l'Argentario è uno dei posti dove si possono fare grandi immersioni subacquee.

Immersioni subacquea all'Isola Rossa Immersioni subacquea all'Isola Rossa

Immersioni subacquea all'Isola Rossa - Foto di Francesco Vacchiano

Altrimenti accontentatevi delle spiagge e del mare ...


Ricordi di un Maremmano

Premetto che l'Argentario non è per tutti ... anzi.

Diversi anni fa la Maremma venne "pensata" come la casa al mare dei politici e di chi "se la poteva permettere", compresi Re ... o Regine.

E l'Argentario era l'apoteosi di questo status sociale.

Ben mi ricordo gli anni 70/80 con i continui incendi che ogni estate, puntuali come le zanzare, bruciavano la macchia mediterranea ... e subito dopo si costruiva confidenti in uno dei tanti condoni che poi, puntualmente, arrivava.

Cito come emblema di quegli anni la torre di avvistamento saracena del Calvello fatta saltare in aria per costruire una villa.

Mi sembra ancora quasi incredibile che a Montalto di Castro, a pochi chilometri dalle ville di lusso, l'Enel volesse costruire una centrale nucleare!

Poi venne Cernobyl ed il successivo referemdum che fortunatamente, sia per noi peones che tutti ni giorni in Maremma abitavamo e sia per i fortunati proprietari che all'Argentario ogni tanto stavano, spazzò via tutto.

Rocca Spagnola di Porto Ercole

Rocca Spagnola di Porto Ercole

Oggi la situazione come è?

Secondo noi non è migliorata ... è solo diversa!

Basta pensare alla scarsità di parcheggi che ci sono a Porto Santo Stefano (ricordo che da qui partono i traghetti per Giglio e Giannutri) ed a Porto Ercole.

Per non parlare degli accessi al mare lungo le due panoramiche.

Un consiglio ... se volete girare per l'Argentario venite in camper, posteggiatelo nella (poche) apposite aree e prendete una bicicletta o un bus navetta.





Il meteo in Maremma





maremma.name
Tu sei il nostro



visitatore dal 31/07/2010



oggi su acpb sono state viste ... pagine


Ti è piaciuta questa pagina?

Se "SI" votaci su Google premendo il pulsante +1 qui accanto

e per restare in contatto con noi seguici su








Maremma.name è pubblicato con
Licenza Creative Commons

































il mare dell'Argentario